22 marzo 2017

Prime recensioni “Raighes Vol 2”

Le recensioni di Raighes Vol 2 iniziano ad apparire, ecco le prime:
Su
Gallura News:
“Un privilegio per me ascoltarlo con l’anima distesa su un’amaca di seta. Roberto non si ascolta, la sua musica si vive, dal primo all’ultimo brano di questo curatissimo album che appare da subito quello della piena maturità artistica. […]
Raccontare il disco è impossibile, troppo bello poterlo avere e ancor di più inserirlo nella play list della nostra vita, come una speranza che la stessa possa essere solare come il disco, con ogni brano che vi devia dalla strada impervia per indirizzarvi verso l’emozione che ha occhi, orecchie, tatto e vi penetra lasciandovi appagati.”
Dal numero 32 di I.R.D. news!

L’ex chitarrista dei Lowlands ci presenta il secondo volume dei concept albums strumentali, il primo pubblicato nel 2012 ed e? stato nominato, nella categoria indipendenti, ai Music Awards. Le maggiori testate nazionali ed internazionali l’hanno considerato come uno dei migliori album strumentali dell’anno. “Raighes Vol. 2” (“Raighes” in sardo significa “Radici”) e? un’altra felice sorpresa, in quanto siamo di fronte ad un ennesimo gioiellino musicale dove la chitarra e? protagonista. Le #radici, come si sa, per crescere hanno bisogno di nutrimento, e questo bravissimo chitarrista ne attinge dalle proprie esperienze di vita. A volte episodi semplici, altre volte fatti che sono vere ed importanti tappe nella crescita personale di ognuno di noi. Tutte queste esperienze, filtrate dalla sensibilita? di #RobertoDiana, prendono forma e corpo nelle nove tracce che compongono quest’ottimo cd strumentale, ricco di suoni che richiamano i grandi dello strumento come#LeoKottke o #JohnFahey, ma in realta? sono l’anima del loro autore ed interprete. Nel disco partecipano in alcuni brani: Jimmy Ragazzon (armonica), Giulia Cartasegna (violin e tanpura), Cristiano Carbini (drums), Larry Salzman (percussion), Isha (tanpura). Impeccabile la resa sonora.
Da Bandcamp:
” A new album from Roberto Diana is like getting a ticket for vacations in somewhere you haven’t ever been, but you know you will love.
This second part of Raighes is a little different. It sounds to me like full of the landscapes you observe when you are returning home and the contrasted feelings of the joy of home versus the nostalgia of leaving.
You will love this album if you like acoustic music full of memories, or if you want background music for a movie scene. Favorite track: Her Sunshine Smile.”Link: https://robertodiana.bandcamp.com/album/raighes-vol-2

|