08 settembre 2016
Stay Free by Jimi Hendrix Signature

Riflessioni #1

||
0 Comment
|

Il momento di attesa prima di un concerto ha sempre un fascino particolare, ovunque sia il concerto, un teatro, una casa, una taperia, un locale storico, un antico Olivastro, un dolmen, un nuraghe, un festival o un marciapiede.
Mi piace quando riesco fermarmi mettermi in un angolo buio e prendermi il mio tempo per riflettere non tanto su cosa suonerò, ma più su le prossime tappe e cose da fare che sembra siano sempre troppe rispetto al tempo a disposizione.
Dopo, inizia il momento di follia discuto con tutte le mie personalità e ognuna di esse ha qualcosa di saggio o folle da dirmi e io le ascolto e converso con tutte.

Passato il momento follia arriva il momento in cui penso di essere tornato in me ma in realtà è solo una di quelle personalità che ha preso possesso, quando riesco a cacciarla e riprendere possesso di me stesso, (ne siamo sicuri?) arriva la mezzora prima di iniziare e inizio ad essere in tensione.
Non sono mai in tensione per paura del palcoscenico, ma perché non vedo l’ora di salire sul palco e inizio a combattere e trattenermi, perché io inizierei sempre in anticipo perché il palco è la mia casa, e io ci sto bene a casa mia, scalzo.
Quando finalmente mi viene dato il via, imbraccio la chitarra e inizia il mio viaggio, il resto dovete raccontarmelo voi a fine concerto o i giorni successivi quando ho rilasciato quasi tutto quello che volevo esprimere, perché io raramente lo ricordo.
Scusatemi se mi vedete assente o perso dopo un concerto ma c’è una parte di me, un pezzettino della mia anima che è rimasta su quel palco e questo qualche volta mi crea un po di smarrimento.
Sono felice di aver lasciato pezzi di me in tanti posti fino ad ora, ma il viaggio deve ancora continuare e le strade da percorrere sono ancora tante.
Vi aspetto al mio prossimo viaggio, qualunque posto ci incontreremo o rincontreremmo fatemi un cenno, io spero di lasciare e lasciarvi un pezzettino di me anche li.
Love e come diceva un vero chitarrista “Stay free”
R.

http://www.robertodiana.com

|